La finalità del servizio è quella di favorire, attraverso progetti personalizzati,  l’integrazione lavorativa, l’autonomia e  la socializzazione delle persone in carico al Servizio Sociale Professionale, nella convinzione che il lavoro sia uno dei motori principali che veicolano i processi di inclusione sociale.

A CHI E’ RIVOLTO

Persone con disabilità (fisica, psichica, sensoriale), minori e  adulti fragili/svantaggiati in carico al Servizio Sociale professionale.

COME SI ACCEDE

L’interessato si  deve rivolgere all’Assistente Sociale del Distretto territoriale di riferimento.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Compito del SIL è di valutare le reali possibilità della persona e predisporre, con il coinvolgimento della famiglia, degli altri servizi di riferimento e di tutti gli attori  a vario titolo coinvolti, un progetto personalizzato coerente in risposta ai bisogni evidenziati.

 

Gli strumenti che utilizziamo:

  • colloqui di consulenza/orientamento  
  • percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S.)  ai sensi della DGR 22/2015 e  26/2108   ( a favore di persone che si trovano nell’impossibilità di svolgere attività produttive economicamente rilevanti, ma dimostrino una disponibilità relazionale che consenta loro un inserimento nella vita sociale attiva, anche in un ambiente di lavoro)
  • tirocini di inclusione sociale ai sensi della DGR 42/2014 (a favore di persone disabili/svantaggiate)
  • tirocini formativi e di orientamento ai sensi della L. 68/99 ( a favore di persone disabili).