Dialoghi tra genitori e figli

Genitori e figli. Una coppia storica eppure sempre nuova. Figli e genitori. Un duo studiato, osservato, citato, reinterpretato, eppure sempre attuale. Una diade nota a tutti  sulla quale, però, c’è sempre qualcosa da imparare.

Ed è proprio a partire da questa cornice che si inseriscono il CSSM - Consorzio per i Servizi Socio Assistenziali del Monregalese e il progetto “In too the grove”, sostenuto dal bando Famigliare della Fondazione CRC e realizzato grazie ad una ricca rete territoriale di cui fanno parte le famiglie, gli enti pubblici, le scuole, numerose associazioni del cebano monregalese, le cooperative Valdocco, Caracol, Franco Centro e il CFP Cemon come capofila.

I Dialoghi Tra Genitori, dal 7 gennaio al 4 febbraio , promossi dal CSSM de dall’educativa territoriale, abbracciano un approccio di tipo dialogico e partecipativo, sono centrati sui punti di forza e sulle risorse delle famiglie, sono un processo relazionale, rispettano la cultura familiare, incoraggiano lo scambio e la reciprocità, promuovono, nello stesso tempo, la ricerca e l’individuazione di soluzioni concrete a preoccupazioni portate dai genitori.

In modo complementare agli incontri per i genitori, dall’11 gennaio all’8 febbraio verranno proposti 4 workshop per bambini e ragazzi “Ai miei genitori direi” attivati dal progetto  “Into the Groove”. I laboratori saranno condotti online con una metodologia partecipativa, potenziando le capacità di riconoscimento ed espressione costruttiva delle emozioni, incoraggiando lo scambio e la condivisione di opinioni e riflessioni e introducendo competenze relative ai nuovi sistemi digitali e. L’obiettivo che si vuole raggiungere è di stimolare un utilizzo attivo delle tecnologie e lo sviluppo del pensiero creativo attraverso il lavoro individuale e di gruppo.

Lo sviluppo sinergico dei due percorsi per genitori e figli ha lo scopo di attivare il dialogo e il confronto in famiglia, mantenendo aperto il prezioso canale della comunicazione.

Ottime occasioni per conoscere e conoscersi. Per capire e capirsi. Per provare e provarsi. Per reinventarsi e dare uno sguardo in più a questo tema così noto eppure sempre molto profondo. Noi ti aspettiamo. Ovviamente online, sulla piattaforma di Google Meet. Non mancare!